Villa Caprile

Villa Caprile, adagiata sulle colline di Pesaro Urbino, risale al 1640: venne fatta costruire dal marchese Giovanni Mosca, per lo svago e il riposo fuori dalla città; vi fece infatti realizzare giochi d’acqua congegnati per prendere i visitatori alla sprovvista, con improvvisi spruzzi e getti. Successivamente il marchese Carlo Mosca Barzi e il figlio Francesco apportarono altre modifiche, fra cui la costruzione della cappella.
Nel 1876 Villa Caprile divenne una scuola pratica di agricoltura; venduta nel 1925 alla alla Provincia, è oggi sede dell’Istituto Tecnico Agrario “Antonio Cecchi”. La seconda guerra mondiale danneggiò la Villa, che venne restaurata a partire dal 1946.
Il giardino, aperto al pubblico, incanta ancora oggi a grandi e piccini con i giochi d’acqua d’invenzione settecentesca. Durante la stagione estiva il teatro all’aperto ospita eventi e appuntamenti culturali.

I giardini
I giardini si sviluppano in tre terrazzamenti, collegati da scale di pietra. Sul primo, il più vicino alla Villa, si trova il giardino all’italiana, con una grande vasca ottagonale al centro, giochi d’acqua ancora funzionanti, aiuole e agrumi. Il terrazzamento successivo ospita il pomario, con piante da frutta. Il terzo terrazzamento è dedicato alle piante aromatiche.

Contatti

Strada di Caprile, 1 - Pesaro(PU)

0721 21440

http://www.provincia.ps.it/ita.cecchi/

Altre info

Ingresso Giardini con giochi d'acqua: intero 4,00 euro; ridotto (bambini 0-12) 3,00 euro. Visita alla Villa e al Giardino: intero 6,00 euro, ridotto (bambini 0-12) 4,00 euro.

Da giugno a settembre. Il resto dell'anno su prenotazione.

15.00-19.00

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata