Parco Naturale Rocchetta Tanaro

Il Parco Naturale di Rocchetta Tanaro è un’area di 120 ha del Piemonte, in provincia di Asti, istituita nel 1980. 
Dal parco si gode di una bella immagine del paese di Rocchetta Tanaro: lo scorcio presenta un angolo del castello dei Marchesi Incisa della Rocchetta. La stessa area del Parco faceva parte del feudo dei Marchesi ed  conosciuta oggi nella toponomastica locale come ‘I bosch del Marcheis’.
Il valore naturalistico del Parco è rappresentato dal bosco: un querceto misto in cui le specie dominanti sono il rovere (Quercus petraea), la farnia (Quercus robur) e il cerro (Quercus cerris), e dai loro numerosi ibridi e forme intermedie naturali di difficile assegnazione sistematica. Vi sono poi castagni (Castanea sativa) e le esotiche robinie (Robinia pseudoacacia), che furono importanti per le attività antropiche, in quanto utilizzati come legna da ardere, ma un tempo soprattutto per le palature delle vigne. La presenza del faggio (Fagus sylvatica) rappresenta un residuo delle faggete diffuse su tutta la zona al termine dell’ultimo periodo glaciale. Nel sottobosco crescono noccioli (Corylus avellana), edere (Hedera spp.) e caprifogli (Lonicera spp.).
La ‘Casa del Parco’ è dotata di aula didattica e ufficio informazioni. Le guide della cooperativa (CSPS) effettuano visite guidate su prenotazione. Sono presenti un percorso equestre, un educativo sentiero natura, il percorso ciclabile che si dipana dalla strada asfaltata che unisce i Comuni di Mombercelli e Rocchetta Tanaro, alla fascia orientale del Rio Ronsinaggio, dove ci si imbatte nell’area di sosta attrezzata, per concludersi ai margini del Parco, incontrando la fonte ‘Cana’, una sorgente d’acqua ferruginosa.

Il Grande Faggio
Nella Val du G (ovvero Valle del Gelo) si trova il Grande Faggio, detto anche Faggio Emilio, un esemplare ultrasecolare di Fagus sylvtica di altezza superiore ai 25 metri e con un diametro della chioma di circa 20 metri che cresce alla quota minima per il Piemonte (130 metri sul livello del mare) e rappresenta un ricordo delle faggete diffuse su tutta la zona al termine dell’ultimo periodo glaciale.

Contatti

Via Salie, 19 - Rocchetta Tanaro(AT)

0141 644714

http://www.comune.rocchettatanaro.at.it/testi.php?id_testi=24