Azienda agricola Leone de Castris

Oggi alla guida dell’ azienda agricola Leone de Castris, è la più giovane generazione di una dinastia molto antica che opera nel mondo del vino da oltre tre secoli. Nel 1665 un loro avo, il duca Oronzo Arcangelo Maria Francesco, conte di Lemos e nipote di Ferrante e Francisco, entrambi viceré spagnoli in Italia, creò una cantina a Salice Salentino, in provincia di Lecce.

I risultati furono talmente soddisfacenti da indurlo a vendere tutti i suoi possedimenti in Spagna per investirne i proventi interamente nelle terre salentine, fino a creare un piccolo impero di 5 mila ettari. La cantina di 2 mila metri quadrati da lui creata nel XVII secolo è ancora oggi un enorme parallelepipedo bianco e rosa che si estende su 40mila metri quadrati e comprende vari edifici circostanti, sovrastati da un torrione squadrato, e si chiama ancora oggi “l’azienda di don Pierino”, in onore di Piernicola, un avo della famiglia.
Il settore agricolo, di circa 5000 ettari nel ‘600, sino ai primi degli anni ’50 si estendeva ancora su più di 2000 ettari. Ora, sebbene le dimensioni siano ancora ragguardevoli, l’azienda Leone de Castris non supera i 500 ettari, la metà dei quali è coltivata a vigneto e l’altra metà ad oliveto, seminativo e pascolo, nelle provincie di Lecce, Brindisi, Bari e Taranto.
Sono numerose le tenute che compongono l’azienda, le principali sono: Cagnazzi, Case Alte, Cinque Rose, Don Francesco, Donna Lisa, Donna Nicoletta, Larena, Uliveto Larena, Lemos, Malana, Messere Andrea, Pizzinichi, Priesti, Rena, Santera, Tresca e Ursi.
Le Masserie Ursi, Maiana, Donna Nicoletta e Messere Andrea appartengono alla famiglia da secoli, mentre altre da tantissimi anni, come Casa Purcara, Troili, Caretto e altre. Le divisioni ereditarie e la riforma fondiaria, dopo la fine della seconda guerra mondiale, hanno ridotto l’estensione, ma sono in atto iniziative di accorpamento. L’azienda inoltre acquista anche uve che provengono sempre da aziende selezionate e seguite dai tecnici che si confrontano con i loro proprietari affinché la filosofia produttiva sia sempre la stessa sia per le aziende di proprietà sia per quelle esterne.
I colori e le forme particolari delle viti e degli ulivi esprimono il connubio vitale tra l’agire dell’uomo e il rispetto del paesaggio, che da secoli l’azienda si impegna a tramandare.

L’immagine del territorio, l’espressione genuina di emozioni e naturalità bastano da sole a comunicare e far conoscere, con immediatezza, l’essenza di un prodotto della terra, come il vino.

Contatti

Via Senatore de Castris, 26 - Salice Salentino(LE)

0832 731112

http://www.leonedecastris.net

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata