Isola di San Lazzaro degli Armeni

La piccola isola di San Lazzaro degli Armeni si trova nella laguna di Venezia e si estende per poco più di 7000 mq. L’isola è uno dei primi centri del mondo di cultura armena e risulta interamente occupata da un monastero che è la casa madre dell’ordine dei Mekhitaristi. Sull’isola si trova la chiesa dedicata a San Lazzaro e un chiostro porticato rinascimentale, legato al monastero. Al suo interno è possibile ammirare, oltre al melograno, albero nazionale armeno, uno splendido esemplare di Araucaria araucana. Al centro di questo chiostro si trova un pozzo protetto dall’ombra di gazebo in ferro sul quale si arrampica u’antica glicine (Wisteria sinensis). Oltre al monastero e al suo chiostro, sull’isola è possibile visitare una pinacoteca, un museo d’arte e una stamperia di fine Settecento. Qui sono conservati reperti archeologici egiziani, orientali e romani, oltre ad una ricca collezione di manoscritti armeni. Nella ricca biblioteca sono custodite invece molte opere d’arte di Palma il Giovane e Ricci, oltre ad un bell’affresco del Tiepolo. La parte settentrionale dell’isola ospita un luogo ispirato ai giardini segreti del lontano Oriente, con filari di pini e coltivazioni di numerose varietà di rose (alcune rarissime) che i monaci armeni coltivano da secoli. Una tecnica secolare ne imprigiona i profumi nella Vartanush, la marmellata di petali di rose che, tradizionalmente, vengono colti al sorgere del sole. 

Contatti

Venezia(VE)

Altre info

Intero 6,00 euro ; ridotto 4,50 euro

Agosto-settembre

Visita guidata 15.25-17.25

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata