Faggio di Spinoso

Fagus sylvatica L.

Chiamto anche il “faggio di Don Francesco” dagli abitanti locali in memoria di un amato parroco di Spinoso, misura 32 metri in altezza e la circonferenza è di circa 3,10 metri, ma purtroppo risulta compromesso da lesioni e cavità e necessita di interventi di rinforzo.

Originario del centro Europa, il faggio appartiene alla famiglia delle Fagaceae.
È una pianta sciafila che si adatta ad ogni tipo di terreno e tollera bene la persistenza del carico di neve sulla propria chioma.
In Italia lo troviamo su tutti gli altipiani, compreso sull’Etna e spesso consociato con conifere. Solo nella regione Sardegna non è naturalmente presente ed è stato piantato a scopi silvicolturali.In Basilicata lo si trova tra i 1100 e 2000 m s.l.m.
Il legno di faggio si presta bene alla tornitura ed è adatto alla costruzione di mobili, pavimenti e giocattoli.
I frutti, detti faggiole, sono commestibili e venivano torchiati per ricavarne un surrogato dell’olio d’oliva, oppure tostati per produrre un sostituto del caffè chiamato Fago, molto diffuso nella seconda guerra mondiale, che faceva pensare ad una bevanda esotica, mentre era prodotto sugli altipiani europei.

Contatti

Spinoso(PZ)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata