Castello Ruspoli di Vignanello

Le origini del Castello di Ruspoli risalgono al IX secolo, quando era una rocca medioevale trasformata in convento dai monaci benedettini. Numerosi attacchi successivi la distrussero e la forma attuale del castello risale al 1531, quando la famiglia Farnese e Sforza ricostruì il complesso.
L’architetto rinascimentale Sangallo il Giovane fu chiamato per la ristrutturazione, e la forma architettonica che definì è rimasta invariata fino ad oggi. Il castello è circondato da un profondo fossato e domina il borgo circostante. Affreschi e dipinti accompagnano la visita nelle sale interne mentre il giardino accoglie i visitatori esternamente.
Il giardino in stile italiano, si articola in più parti: il giardino di verdura, la parte meglio conservata che si sviluppa su un’area piana rettangolare sul lato orientale del palazzo, il giardinetto segreto, il barchetto e il barco, usati entrambi per le battute di caccia.
È suddiviso in dodici parterre, segnati da quattro viali, con siepi di alloro (Laurus nobilis), lauroceraso (Prunus laurocerasus), viburno tino (Viburnum tinus) e bosso (Buxus sempervirens), all’interno dei quali i disegni sono evidenziati da piante di bosso di minor altezza. Agli angoli dei parterre vi sono piante di limone (Citrus x limon) in vasi di terracotta e al centro del giardino vi è un peschiera.

Contatti

Piazza della Repubblica 9 - 01039 Vignanello(VT)

0761 755338

Altre info

Ingresso: intero comprensivo di guida all'interno del castello 10 euro; bambini fino ai 12 anni 6 euro; per i gruppi (min 25 persone) durante la settimana è necessaria la prenotazione, 6 euro; scolaresche 3 euro.

Da aprile a metà luglio, tutte le domeniche e i festivi, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Da metà luglio a fine agosto aperto solo su prenotazione.