Castello di Montecastello

Il Castello di Montecastello è situato sulle rive del fiume Tanaro. La fortificazione esisteva già all’inizio del X secolo, e in seguito le si sviluppò attorno l’abitato.
Nel 967 Montecastello divenne feudo dei Marchesi del Bosco, poi dei Bellingeri di Pavia, quindi passò al comune di Alessandria e fu scena di numerose battaglie, fino a essere distrutto e ricostruito.
Nel 1707 divenne di proprietà del governo Subalpino quindi, dal 1836 al 1877, al conte Antonio Piola-Caselli e infine alla famiglia milanese dei Garrone-Arnaboldi.
La veste odierna è settecentesca: è formato da un edificio compatto con un’alta torre, cintato da un muro a pianta quadrata, con quattro torrioni ai vertici; Settecenteschi anche i terrazzi, le scale e i ferri battuti. All’interno vi sono interessanti decorazioni e quadri.
Il castello è circondato da un parco con alberi secolari, tra cui alcune conifere, e vaste distese a prato.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata