Castello di Issogne

Il castello di Issogne è situato sul versante destro della Dora, di fronte al paese di Verrès. ll castello ha pianta di forma quadrangolare, uno dei quattro lati si apre su un giardino protetto da un muro di cinta, ove si trova la fontana ottagonale con l’albero del melograno in ferro battuto, caratterizzato dall’avere il fogliame di una quercia e i frutti del melograno. La fontana fu probabilmente fatta realizzare da Giorgio di Challant come dono per le nozze di Filiberto di Challant con Louise d’Aarberg nel 1502 e vuole simboleggiare l’unione tra la fertilità della famiglia rappresentate dal melograno, con la forza e l’antichità rese dalla quercia. Fanno parte dell’insieme anche dei piccoli draghi, sempre in ferro battuto. Le pareti che si affacciano sul cortile presentano delle decorazioni che celebrano il casato degli Challant.
All’ingresso del castello possiamo ammirare le lunette delle botteghe artigiane sotto le volte del portico che rappresentano squarci di vita quotidiana dell’epoca con la bottega del sarto, la farmacia, la macelleria, il corpo di guardia, il mercato di frutta e verdura, la bottega del fornaio, dello speziale, del pizzicagnolo, tutte attribuite al pittore Colin.
Al pianterreno vi sono la sala da pranzo, la cucina, e la sala baronale, in cui si possono ammirare un bel camino in pietra recante sulla cappa lo stemma dei Challant affiancato da un leone e da un grifone.
Al primo piano, raggiungibile tramite una scala a chiocciola di pietra (il cosiddetto “viret”), vi è la cappella in cui gli affreschi raffigurano la natività, i profeti, gli apostoli, i dottori della Chiesa, e sono attribuiti anch’essi al maestro Colin; l‘altare gotico in legno intagliato e dorato adorno di un trittico fiammingo; la camera della Contessa, con l‘oratorio ornato di pitture e la stanza detta dei “Cavalieri di San Maurizio”.
Al secondo piano, la stanza detta “del re di Francia”, con il soffitto a cassettoni decorato da gigli e un camino; la camera di Giorgio di Challant, detta anche “camera di San Maurizio” per via del soffitto decorato con le croci dell’Ordine dei Cavalieri di San Maurizio; la camera attualmente chiamata “camera della contessina”, dalla contessina Isabella di Challant.
A poca distanza dal castello sorgono ancora i ruderi della colombaia.

Contatti

Piazza Castello - 11020 Issogne(AO)

0125 929373

http://www.icastelli.it/

Altre info

A pagamento: intero 5,00 euro, ridotto 3,50 euro

Dall'1/3 al 30/6 e dall'1/9 al 30/9: 9.00-19.00; dall'1/7 al 31/8: 9.00-20.00; dall'1/10 al 28/2, giorni feriali: 10.00-12.30/13.30-17.00; domenica e festivi: 13.30-18.00. Chiuso il mercoledì.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata