Castello di Cly

Il castello di Cly, costruito su di un picco roccioso a strapiombo, sfrutta la naturale vocazione difensiva del sito. La necessità di controllare e proteggere le terre coltivate e gli abitati vicini è alla base dell’insediamento fortificato.
Il Castello è il risultato di più fasi costruttive che si sono susseguite nel tempo senza soluzione di continuità, dalla prima metà dell’XI secolo a tutto il XVI secolo.
E’ costituito da un massiccio donjon centrale circondato da un’ampia cinta muraria, che racchiudeva al suo interno, oltre al mastio, anche una serie di altri edifici; la cinta muraria, ancora conservata quasi interamente, era sovrastata da una merlatura e racchiudeva un’area di circa 2800 mq.
La parte occidentale è sempre stata priva di edifici ed era costituita da una spianata dove la popolazione locale poteva rifugiarsi in caso di attacco nemico. L’area a sud est ospitava invece le costruzioni, tra cui la massiccia torre centrale, la cappella, le cucine, le stalle, il corpo di guardia e l’abitazione del castellano. Nell’angolo di nord ovest vi sono i resti di una torre sotto la quale si trovava una cisterna sotterranea per la raccolta dell’acqua, intonacata in cocciopesto per renderla impermeabile.
Il mastio, la massiccia torre centrale, era costituito da un donjon a pianta quadrata costruita sopra la roccia viva in modo da offrire una maggiore resistenza in caso di attacco tramite mine (che consistevano nello scavare un piccolo tunnel sotto le fondamenta della torre e nel farlo collassare all’improvviso). La torre era divisa in tre piani sovrastanti, e l’accesso era posto ad alcuni metri di altezza dal suolo. Inizialmente per accedere alla torre veniva usata una scala a pioli in legno, in seguito sostituita da una scala in pietra sorretta da un arco, ormai crollata. Nel corso degli anni la torre deve avere subito alcuni rimaneggiamenti, come dimostrano una porta e alcune finestra murate.
Addossato al mastio si trovano i resti della piccola cappella romanica dedicata a San Maurizio, risalente probabilmente all’ XI secolo. L’abside, orientato verso est, era in origine affrescato con figure di angeli, santi ed evangelisti, ora solo alcuni frammenti. Gli edifici residenziali e il corpo di guardia, situati nella parte più meridionale del castello, sono ormai ridotti allo stato di rudere e appena intuibili.

IL GIARDINO
La zona a verde che circonda il castello non ha particolare rilievo.

Contatti

Saint-Denis(AO)

0166 546014

http://www.comune.saintdenis.ao.it

Altre info

A pagamento: intero: 2.00 euro; ridotto: 1.50 euro - Comitive di almeno 8 persone paganti. Ultima visita consentita mezz'ora prima dell'orario di chiusura. Visite guidate ogni mezz'ora. Visite gratuite per visitatori con età inferiore ai 12 anni e superiore ai 65 anni.

Nei mesi di luglio e agosto. Chiusura settimanale il lunedì.

Da martedì a domenica: 10-12.30, 14.30-18

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata