Castello di Aymavilles

Il castello di Aymavilles è costruito su una collina morenica che degrada verso la Dora.
Nel ‘200 consisteva in un unica torre, oggi invece il castello comprende quattro torri angolari dalla pianta circolare, disuguali tra loro, caratterizzate da una merlatura con feritoie e realizzate in blocchi di tufo e di travertino.
Il castello è stato circondato da una cinta muraria doppia dotata di fossato e ponte levatoio. Di fronte alla torre di sud est venne realizzato un fabbricato semicircolare ad uso residenziale. Un sistema di gallerie e logge collega tra loro le torri trecentesche. L’ingresso del castello consiste in una doppia scala che permette l’accesso ad un loggiato, sormontato da un balcone. Il castello, con le rstrutturazioni operate nel ‘700 ha assunto un aspetto che ricorda lo stile rococò.
Inizialmente fu proprietà dei De Amavilla, ma nella seconda metà del XIV secolo il castello passò alla famiglia degli Challant che lo trasformarono e gli fecero assumere la forma attuale. Fu venduto nel 1870 al conte Clemente Asinai Verasis di Castiglione e nel 1882, il castello di Aymavilles, divenne proprità del senatore Bombrini, ed in questo periodo vennero ritrovate nelle soffitte del castello due tavole rappresentanti rispettivamente la Madonna e l’Arcangelo Gabriele.
Nel 1970 l’Amministrazione regionale valdostana ha acquistato il castello e cominciato nuovi lavori di restauro. Dal 2013 la ristrutturazione prevede un progetto per cui il castello ospiterà un museo e la collezione dell’Académie de St-Anselme. Uno scalone in ferro e un ascensore circolare vetrato permetteranno il raggiungimento di tutti i piani del castello.
Il parco che circonda il castello è stato di recente restaurato.

Contatti

Ufficio del turismo, Rue Bougeois, 34 - c/o Maison de la Grivola - 11012 Cogne(AO)

0165 74040 - +39 0165 74056

Altre info

Gratuito

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata