Area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta, Primula di Palinuro

L’Area Marina Protetta Costa degli Infreschi e della Masseta si trova tra i Comuni di Camerota e San Giovanni a Piro, all’interno del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Area naturale protetta dal 2009, si estende per 2.332.00 ettari, in cui si susseguono i caratteristici paesaggi mediterranei, falesie, cale, spiagge isolate e numerose grotte di origine carsica, sia sommerse sia sopra il livello del mare.

Tra la flora, si nota la presenza della Primula palinuri, specie molto rara, endemica del luogo. Sulle rocce delle scogliere cresce la rara  Primula palinuri. Appartenente alla famiglia delle Primulaceae, è endemica di alcuni tratti delle coste calcaree tirreniche lucane (Campania meridionale e Basilicata) e calabresi. Considerata un paleoendemismo, cioè  un fossile vivente, in quanto specie relitta risalente almeno al quaternario antico, cioè a circa due milioni e mezzo di anni fa, è l’unica primula in ambiente non montano, e probabilmente unica superstite di una famiglia di primule estese sulle montagne dell’Italia meridionale, che non riuscirono a sopravvivere alle glaciazioni di quel periodo. In via di estinzione, soprattutto a causa dell’antropizzazione e dello sviluppo turistico, è tutelata dalla convenzione di Berna, da una legge della Regione Campania del 12 gennaio 1994; nel 1985 le  Poste Italiane e dedicarono un francobollo, nella serie “Flora da salvare” ,disegnato da Giuseppe Ascar.
Primula palinuri si presenta come una folta rosetta di foglie carnose, vischiose, coriacee, con margine dentato. L’infiorescenza è formata da numerosi fiori giallo-dorato intenso, dal calice bianco e farinoso, portati da uno stelo di 15–20 centimetri di altezza.

La grotta  più conosciuto è quella dell’Alabastro, formata da stroardinarie conformazioni di stalattiti e stalagmiti, ed è accessibile attraverso un percorso subaqueo.

Le forme complesse di questi paesaggi si rispecchiano in una grande ricchezza di popolamenti marini. Sul fondale si trovano distese di Posidonia oceanica, mentre a profondità comprese tra i 30 e i 40 m sono presenti rami di Corallium rubrum (corallo rosso). 

Contatti

Camerota(SA)

0974 719911

http://www.cilentoediano.it/

Altre info

Tutto l'anno

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata