Arancio del Gargano

In dialetto “Portagall”, l’arancio del Gargano è un frutto caratteristico del territorio pugliese, coltivato nell’Agro di Rodi Garganico. Non per niente Riccardo Bacchelli, scrittore e drammaturgo (1981-1985) scrisse ne “Le arance dell’Unità d’Italia”: “Si dice che sia tanto soave l’odor degli aranceti sul lido di Rodi Garganico, da far venire le lacrime agli occhi quando è il tempo della fioritura”.
Di forma sferica e di dimensione non eccessivamente grande questo arancio ha un sapore dolce e un profumo particolare. Grazie alla sua lunga conservabilità, in passato questa arancia poteva essere trasportata fino in America, arrivando in perfetto stato.
Le arance maturano da marzo-aprile fino a luglio-agosto. Dopo la raccolta vengono riposte in cassette di plastica nei magazzini aziendali idonei alla conservazione fino al momento della loro commercializzazione. La produzione solitamente non supera le 25 tonnellate per ettaro per la varietà Duretta del Gargano e le 30 tonnellate per ettaro per la varietˆ “Biondo comune del Gargano”.

Contatti

Rodi Garganico(FG)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata