Anicetti

Sotto il generico nome di anice si raggruppano piante diverse, appartenenti a famiglie diverse, ma accomunate dall’aroma dei loro semi o frutti, che ricorda quello dei semi di finocchio ma tendete al dolce. Si suppone che siano tutte arrivate dall’Oriente in tempi remoti. In Occidente e in Italia in particolare si utilizza l’anice verde (Pimpinella anisum), pianta annuale appartenente alla famiglia delle Apiacee, con il quale nelle Marche, e in particolare nelle province di Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno, si preparano i biscotti, composti da farina, strutto, anici, zucchero, latte e uova, cotti al forno su apposite lastre, chiamati anicetti. La coltivazione della spezia è localizzata sui Monti Marchigiani. Il prodotto viene lavorato interamente a mano, ed è meglio consumarlo preferibilmente entro una decina di giorni confezionato in sacchetti di carta per alimenti. Si prepara normalmente nei panifici e nelle pasticcerie ma può essere preparato facilmente anche in casa. è tradizione accompagnare gli anicetti con un buon bicchiere di vino cotto.

Contatti

Ancona(AN)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata