Albero dei piccioni

Platanus orientalis (Platanaceae)

 

Situato a pochi metri da una strada questo maestoso platano di circa 500 anni è sicuramente un esemplare unico nel suo genere. Il suo tronco, che misura 8.7 di circonferenza, risulta aperto in tre punti e l’apertura più ampia, che permette di entrare nella cavità del tronco, è larga circa 1 m e alta almeno 2m.

Questo straordinario albero monumentale deve il suo nome “dei Piccioni” forse al fatto di essere all’interno della proprietà del nobile ascoltano Piccione Parisani, mentre secondo la tradizione popolare il nome deriva da Giovanni Piccione, un tale che fu comandante degli Ausiliari Pontefici nel 1849 e che proprio all’interno di questo albero si nascondeva per cogliere di sorpresa gli ignari viandanti.

La particolare struttura del tronco dell’albero ha sicuramento alimentato nei secoli la fantasia degli abitanti della zona, che al grande platano legano leggende e misteri.

 

Come raggiungerlo:

L’albero monumentale si trova a circa 3 km da Ascoli Piceno, sulla via Salaria che porta verso Roma.

 

Scheda botanica del platano orientale:

La specie è originaria del Mediterraneo orientale, dell’Asia occidentale fino all’Afghanistan.

In Italia cresce spontaneo in Sicilia e Italia meridionale.

Il platano orientale è specie eliofila, predilige terreni freschi, fertili di origine alluvionale.

Viene principalmente utilizzato come pianta per alberature stradali essendo molto resistente e possedendo un grande apparato radicale fittonante in grado di sorreggere in modo stabile l’intera pianta.

 

FOTO: http://www.iluoghidelsilenzio.it/il-platano-del-piccioni-ascoli-piceno-ap/

Contatti

63100 Ascoli Piceno(AP)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata