Acero di Alpenzù

Acer pseudoplatanus (Aceraceae)

 

Questo maestoso acero si trova nel villaggio di Alpezù Grande (AO) a 1780 m di quota.

L’esemplare ha circa 300 anni e un’altezza di circa 25 m, la sua caratteristica principale è quella di avere un tronco bicormico con due fusti che svettano verso l’alto formando un’unica grande chioma.

L’acero monumentale è inserito in un ambiente silenzioso e bellissimo sul cui sfondo si accompagna il ghiacciaio del Monte Rosa.

 

 

Come raggiugerlo:

Percorrendo la Valle Grossoney si arriva in breve tempo ad un parcheggio nei pressi di Chemonal di Grossoney Saint Jean, da qui un sentiero di circa un’ora conduce al grande patriarca.

 

Scheda botanica dell’acero di monte:

Specie diffusa principalmente nell’Europa centrale, in Italia la troviamo in tutta la penisola tranne che in Sardegna. Nelle varie regioni la specie può crescere isolata, in piccoli gruppi o formare boschi misti mesofili con altre latifoglie.

Le specie con cui si associa variano in base all’altitudine; a quote più basse tende ad associarsi con querce caducifoglie, farnia, cerro, rovere, carpino bianco, castagno e frassino maggiore, nelle zone collinari e montane si associa con il frassino, a quote più elevate invece tende ad associarsi in faggete con abete bianco e abete rosso.

L’acero di monte predilige terreni freschi, profondi di matrice calcarea. La specie è mediamente sciafila.

Il suo legno è molto richiesto per la produzione di mobili, pavimenti e lavori di ebanisteria fine. In Slovenia le forme marezzate sono molto pregiate e utilizzate come legno di risonanza per costruire strumenti musicali.

La specie presenta un’elevata capacità pollonifera se ceduata che le permette di colonizzare nuovi ambienti in tempi brevi.

 

FOTO: https://www.gadan.it/gite/view?id=845

Contatti

11025 Gressoney Saint-Jean(AO)

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per fornirti una esperienza di navigazione personalizzata